[ycd_countdown id=6032]
  • Spedizione gratuita a partire da 35€

Mandorle pelate tostate salate

Mandorle pelate tostate salate

3,5020,00 IVA inclusa

Descrizione

Le mandorle sono semi oleosi ricchi di proprietà benefiche. Esse sono il frutto del mandorlo (Prunus dulci), pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Tra le mandorle sgusciate si possono distinguere diverse tipologie a seconda della lavorazione subita. Le più note sono forse le mandorle pelate, ovvero quelle dal caratteristico colore biancastro.

 

Il mandorlo è una pianta di origine asiatica (in particolare dell’Asia sud-occidentale) che fiorisce da gennaio a marzo e per questa sua precocità è ritenuto, dalla tradizione ebraica e cristiana, un simbolo di nascita. La primavera è infatti il momento migliore per gustare le mandorle fresche. Venne introdotto in Sicilia dai Fenici dalla Grecia (i romani lo chiamavano “noce greca”), dopodiché si diffuse in Francia, Spagna e quasi tutti i paesi del Mediterraneo.

 

Riconosciuta come prodotto tipico delle terre sicule ed è annoverata tra i Prodotti Agroalimentari della Tradizione italiana. Il mandorlo è un albero largamente prodotto e consumato nell’area mediterranea, predilige climi temperati e terreni ben drenati e sono raccolte manualmente da agosto a settembre. Diversa è la realtà californiana, dove si è verificato un deciso sviluppo grazie a piantagioni specializzate eseguite con portinnesti capaci di adattarsi alle condizioni pedologiche. Le aree temperate e le escursioni termiche favoriscono la qualità e la produzione con l’introduzione di moderni sistemi di coltivazione e di raccolta meccanizzata. Leader mondiale della produzione è la California che ne produce da sola l’80%.

 

Una tipologia di mandorle molto amata e apprezzata è quella salata e tostata: impiegate come veloce spuntino o aperitivo e si prestano bene per le preparazioni di secondi piatti o per arricchire gli impasti di panecrostini e focacce.

Ingredienti: mandorle pelate (94%), olio di semi di girasole, sale

Origine: USA

Proprietà e benefici

Le mandorle contengono poca acqua e molti grassi, anche se per la maggior parte sono insaturi ossia buoni. Non hanno colesterolo e sono caratterizzate da una ottima digeribilità. Contengono acidi grassi polinsaturi essenziali come l’omega 6. L’apporto proteico le rende ideali sia per le diete, che per un’alimentazione vegana, ma sono ottime anche prima dell’attività sportiva, per la loro carica di energia. L’importante è consumarle con moderazione, per questo va assunta giornalmente una dose non superiore ai 30 grammi.

Questo tipo di frutta secca contiene inoltre fibre, sali minerali come magnesio, calcio, fosforo, zinco e rame e alcune vitamine, come quelle del gruppo B, la vitamina D e la E. Grazie alle elevate quantità di ferro sono un buon rimedio contro l’anemia. Sono invece assenti glutine e lattosio. Inoltre hanno effetti positivi su chi è affetto da diabete di tipo 2, migliorando la sensibilità verso l’insulina.

Grazie alla loro composizione, hanno diversi effetti positivi sia sul cuore che sulla circolazione, poiché riescono ad abbassare il colesterolo cattivo, prevenendo quindi patologie gravi come infarto e ictus. Inoltre, sia sulla pelle che sugli organi intestinali la mandorla agisce da antibatterico e antinfiammatorio naturale. La presenza di antiossidanti contribuisce inoltre a mantenere giovani le cellule del corpo e a prevenire l’insorgenza delle rughe.

Come utilizzarle in cucina

Quelle pelate, sono indicate soprattutto per le preparazioni di pasticceria in quanto conferiscono ai dessert un colore tenue e delicato. Le mandorle vengono utilizzate da sole, come alimento, o come ingrediente in pasticceria. Nelle regioni dell’Italia Meridionale, le mandorle sono le protagoniste di molte preparazioni gastronomiche, pensiamo ad esempio alla pasta di mandorle o al marzapane..

Le mandorle pelate tostate salate sono ideali per uno snack ricco di energia. Ottime anche come dessert da assaporare a fine pasto per donare il perfetto tocco finale a tutti i vostri banchetti.

Dalle mandorle si possono ottenere alcuni derivati, tra i quali i più famosi sono il latte di mandorla, l’olio di mandorla, la farina di mandorla e lo sciroppo di mandorla. Per chi segue la dieta vegana o vegetariana, molto amato è il burro di mandorle, un alimento molto versatile e gustoso da provare.

Come conservarle

Le mandorle pelate vanno conservate all’interno di un sacchetto o vaso ermetico e poi riposte in frigorifero, per la conservazione a lungo termine è adatto un ripostiglio isolato e asciutto.

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Peso

125g, 500g, 1kg

Non ci sono recensioni per questo articolo
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop